EMENDAMENTO DDL STABILITA’ , COINVOLTA L’ATTIVITÀ DI AGENTE

La Commissione Bilancio della Camera ha approvato un emendamento del PD al ddl sulla stabilita’. Tale provvedimento prevede che il 15% del compenso versato dalle società agli agenti per l’attività’ espletata da questi ultimi nel tesseramento dei calciatori, propri assistiti, sara’ considerata come una parte extra dello stipendio complessivo del calciatore e quindi sottoposto alla tassazione con aliquota massima applicabile. Da questo 15% potrà’ essere sottratta la somma che il calciatore dimostrerà’ di aver pagato al suo agente per la trattativa. Si tratta di una disposizione che si applicherà ai calciatori così come agli atleti di altre società professionistiche.   

L’emendamento stabilisce pertanto un prelievo automatico, determinando che il 15% dei compensi versati dalle società’ agli agenti costituisce parte dello stipendio del calciatore e pertanto tali somme sono  sottoposti al prelievo con aliquota massima Irpef. Dal 15% sono detratti gli importi che lo stesso calciatore dimostra di aver versato al proprio agente.