Convocazione Riunione Straordinaria AIACS-Assoagenti

Cari Amici e Colleghi,

Siamo tutti alle prese con le attività frenetiche del Calciomercato che quest’anno, con una scelta probabilmente opinabile, chiude i battenti pochi giorni dopo il ferragosto, rendendo ancor più complicata l’attività degli agenti, procuratori sportivi.

Il 2018 è stato finora un anno che ha riservato particolari novità per il nostro mondo e, da quel che sembra, il futuro immediato si prospetta altrettanto significativo.

Con la legge finanziaria del Dicembre 2017 è stato introdotto un emendamento, alla legge stessa, che ha riguardato la nostra professione. Il Coni ha concentrato nei propri poteri la gestione dei procuratori sportivi – agenti. Il provvedimento statuale, coniugato dallo stesso Coni, ha reintrodotto l’obbligo dell’esame di ammissione alla professione di agente sportivo e di agente calcistico in particolare, obbligo riferito solo a coloro i quali non abbiano già sostenuto un esame di ammissione alla professione. Il Coni ha altresì deliberato l’istituzione di un apposito Registro Agenti Sportivi e, conseguentemente, uno specifico Registro Agenti Calcio. La FIGC si è adeguata alle decisioni dell’organo superiore e con Comunicato Ufficiale del 26 Giugno scorso, numero 80, ha istituito il registro provvisorio agenti sportivi rivolto a quanti abbiano già sostenuto e superato l’esame di ammissione nonché a coloro i quali si fossero iscritti al registro procuratori sportivi, in vigore dal 1 Aprile 2015, ed abbiano svolto attività fino al 19 Aprile 2018. Il Coni, negli ultimi giorni di Luglio ha predisposto un Regolamento che disciplina, nel dettaglio, l’attività dell’agente sportivo, delegando la FIGC di redigere uno specifico Regolamento per gli Agenti Calcio, provvedimento che dovrebbe essere pubblicato nel prossimo mese di Settembre.

Al contempo in FIFA è stato costituito un gruppo di lavoro focalizzato sulla professione degli agenti. La Federazione internazionale, da quanto trapela, avrebbe in mente di ridisegnare le modalità operative, le facoltà ed i poteri degli agenti, stabilendo una serie di limiti sia nell’esercizio della professione, ristabilendo, ad esempio, il divieto del doppio mandato, che era stata una vera conquista per noi agenti, nonché definendo dei limiti sui compensi.

Da quanto si può percepire il momento è delicato.

La nostra Associazione rappresenta un numero cospicuo di agenti, mandatari di circa l’80% dei calciatori professionisti. Riteniamo un nostro obbligo di prendere una posizione netta sia nei confronti della FIGC, onde evitare che il prossimo Regolamento ci pregiudichi ulteriormente, sia nei confronti della FIFA. A tal proposito ricordiamo che l’AIACS è l’Associazione Agenti italiana membro della EFAA a sua volta unica Associazione di categoria riconosciuta dalla FIFA. Il ruolo pertanto ci consente di avere una chiara voce in capitolo.

Per discutere di tutto quanto premesso e per adottare decisioni improcrastinabili abbiamo deciso di convocare tutti gli associati per una riunione utile a definire gli obiettivi e le modalità di intervento. Vi chiediamo di fare un sacrificio rispetto alla vostra frenetica attività negli ultimi giorni di calciomercato ma, ribadiamo, il momento richiede la presenza ed il sostegno di tutti. Ne va del futuro della nostra professione.

Si invitano tutti a partecipare, anche chi non è iscritto. Alla fine della riunione chi vorrà iscriversi sarà libero di farlo.

L’incontro è fissato per il giorno 16 Agosto 2018 alle ore 15:00 presso la Sala Congressi dell’Hotel Meliá.

In attesa di incontrarVi e salutarVi, porgiamo un Caro Saluto.

Aiacs-Assoagenti

Il Presidente