Il cordoglio dell’A.I.A.C.S. per Giuseppe Bonetto

È venuto a mancare Giuseppe Bonetto, uno dei pionieri e dei maestri della nostra professione e dell’A.I.A.C.S. – Assoagenti.

Un uomo d’altri tempi ed una figura di riferimento per tutti noi, che fino all’ultimo ha continuato a fornire idee e suggerimenti trasmettendo tanti valori ai più giovani.

Il Presidente Giuseppe Galli e tutto il Consiglio Direttivo si uniscono al cordoglio per la scomparsa del “Dottore”, come veniva chiamato e come ci piace ricordarlo.

Sentitissime condoglianze ed un abbraccio alla moglie, al figlio Marcello e a tutta la sua famiglia.

Riunione AIACS-Assoagenti del 13/09/17

Si è tenuta quest’oggi, 13 settembre 2017, presso la sede in via Omboni 6 a Milano, la riunione dell’A.I.A.C.S. – Assoagenti.

Alla presenza del Presidente Galli e di tutti i consiglieri, è stato fatto un consuntivo del recente appuntamento di Calciomercato, svoltosi presso l’Hotel Melià di Milano, che ha visto l’ AIACS – Assoagenti presente con un presidio a disposizione dei procuratori e degli associati.

Tra i numerosi temi all’ordine del giorno si è stabilito di indire una assemblea associativa, da tenersi entro la fine dell’anno; si è sottolineata la continuità dei rapporti ed il rinsaldarsi del proficuo legame con l’A.I.C. e, soprattutto, si è discusso dell’imminente incontro in programma con i vertici della F.I.G.C..

L’A.I.A.C.S. – Assoagenti risponde a Lotito

In riferimento all’articolo di oggi pubblicato sulla Gazzetta dello Sport, a firma Stefano Cieri, riferito ad una intervista del Presidente Sig. Claudio Lotito, l’AIACS – Assoagenti si vede costretta a replicare alle inesattezze scaturite dalle parole del Presidente Lotito. È inesatto affermare che “…questi signori tra l’altro non essendo tesserati, non sono neppure assoggettabili alla Giustizia Sportiva”. A tal proposito l’art. 9 del Regolamento Procuratori Sportivi così disciplina “Per la violazione da parte dei Procuratori Sportivi del presente Regolamento e per l’inosservanza delle norme federali…è competente a giudicare in primo grado la Commissione Procuratori Sportivi…il procedimento è regolato da apposito Regolamento adottato dalla Commissione Procuratori Sportivi” ed ancora “Le sanzioni disciplinari irrogate ai Procuratori Sportivi sono comunicate dalla FIGC alla FIFA ai fini della loro

Continua…

Procuratori “cancro del calcio”? La risposta di Giovanni Branchini

Estratto dal Corriere della Sera:

“Gli agenti di calcio sono il cancro di questo sport”, ha dichiarato Aurelio De Laurentiis.

Eppure a sentire Giovanni Branchini, l’uomo che ha portato Ronaldo in Italia e ha curato gli interessi di campioni come Albertini e Boban (e ora di Montolivo e De Sciglio) i giudizi morali sugli agenti sono dettati da qualunquismo.

“Da anni sento queste cose. La verità è che nei grandi scandali come Calciopoli o il Calcioscommesse la categoria non è stata coinvolta (a parte il caso Gea, ndr). Le dirò di più: il nostro raggio d’azione viene determinato dai club”.

“Sarebbe bello sapere se De Laurentiis conserva lo stesso giudizio sugli agenti di Maksimovic e Diawara” osserva beffardo Branchini riferendosi ai due giocatori scippati dal Napoli

Continua…