Prof. Avv. Paco D’OnofrioDocente Diritto dello Sport presso l’Università degli Studi di Bolognapaco.donofrio@unibo.it

“I numerosi deferimenti che negli ultimi anni hanno riguardato gli Agenti ed i loro assistiti, Calciatori e Società, non derivano da un atteggiamento di non curanza professionale delle regole vigenti, ma dalla paradossalità di un Regolamento che non sembra più adeguato. Infatti, mentre nel resto d’Europa, per non parlare del Sud America dove l’Agente acquista addirittura una quota del cartellino del giocatore, ad ogni professionista dotato di regolare licenza è consentito di curare con trasparenza gli interessi di un Calciatore e di una Società nella stessa trattativa, nell’attuale Regolamento FIGC questa eventualità è espressamente vietata. Come appare evidente, questa previsione normativa costituisce un limite all’attività professionale degli Agenti, costretti a

Continua…